30 dicembre 2019 – Lettera ai visitatori di questo sito

Gentilissimi, queste poche righe sono di augurio tra i più sentiti e sinceri che abbiate ricevuto in questi giorni, anche se un po’ diversi dalla tradizione. Insomma, avremmo voluto avere la mente sgombra da preoccupazioni per il futuro per augurarvi i rituali Buon Anno ed un futuro sereno e felice, ma la realtà che i report delle ricerca scientifica sul riscaldamento globale e sull’inquinamento dell’aria e del suolo non ci consentono ipocrisie. Ricordato che la Vita è garantita a noi esseri  umani dall’aria che respiriamo, dall’acqua che beviamo e dal cibo che mangiamo, questa pagina Web si è posta il fine di fare informazione su come il mondo scientifico giudica la situazione, preso atto della sottovalutazione e della disattenzione manifestate troppo spesso dalla stampa. Si è cioè convinti che una consapevolezza diffusa sulla reale situazione spinga i “decisori politici” a fare scelte serie, tempestive e lungimiranti. Gli ultimi dati della ricerca, come proprio oggi abbiamo qui pubblicato, indicano in un taglio del 15% annuo delle emissioni per i prossimi otto anni la strada per rendere ancora vivibile la vita ai nostri giovani. Otto anni quindi decisivi e l’unico augurio sincero ed onesto che facciamo a voi tutti ed a noi è che sin dal prossimo anno vengano fatte scelte anche severe per tagliare l’impiego delle fonti fossili per i trasporti (19% delle emissioni) e per ottenere energia (il 45% delle emissioni dalle centrali termoelettriche). B.F.