Crea sito

“In bilico”: gli scienziati avvertono del rapido scioglimento del “ghiacciaio del giudizio universale” dell’Antartide

Il ghiacciaio di Thwaites sta perdendo ghiaccio a un ritmo accelerato, minacciando un catastrofico aumento del livello del mare

Molti scienziati del clima considerano il ghiacciaio Thwaites nell’Antartide occidentale come uno dei ghiacciai più vulnerabili e significativi al mondo in termini di futuro innalzamento globale del livello del mare .

Il suo collasso innalzerebbe il livello globale del mare di oltre mezzo metro da solo, e successivamente rilascerà altri importanti corpi di ghiaccio nell’Antartide occidentale, che insieme potrebbero alzare il livello del mare di 2-3 metri. Le conseguenze per molti paesi, inclusa la maggior parte delle città costiere del mondo, sarebbero catastrofiche.

Per questo motivo, Thwaites è noto come il “ghiacciaio del giudizio universale” dell’Antartide.

All’inizio di quest’anno un team di scienziati ha osservato, per la prima volta, la presenza di acqua calda in un punto vitale sotto il ghiacciaio, il che aiuta a spiegare il motivo alla base della sua diminuzione.

Il ghiacciaio Thwaites è di 74.000 miglia quadrate, all’incirca delle dimensioni del Regno Unito. Lo scioglimento dei ghiacci che fuoriesce dai Thwaiti nel Mare di Amundsen rappresenta già il 4% dell’innalzamento globale del livello del mare, ma gli scienziati sono preoccupati che la sua esistenza continui sia in bilico mentre il mondo si riscalda.

“La grande domanda è quanto velocemente diventa instabile. Sembra essere in bilico ”, ha detto al Financial Times questa settimana Paul Cutler, direttore del programma per la glaciologia antartica presso la National Science Foundation americana .

“È una chiave di volta per gli altri ghiacciai circostanti in Antartide occidentale”, ha detto. “Se lo rimuovi, anche altri ghiacci inizieranno potenzialmente a defluire nell’oceano.”

Rob Larter, principale investigatore del Regno Unito per il Progetto Glacier di Thwaites presso il British Antarctic Survey , ha aggiunto: “È il luogo più vulnerabile in Antartide”.

L’Antartide rappresenta enormi quantità di ghiaccio – circa il 90% di tutto il ghiaccio nel mondo – e diversamente dall’Artico, la maggior parte del ghiaccio è fuori dall’acqua e sulla terra. Lo spessore medio del ghiaccio è profondo 1,6 miglia. Nel suo punto più spesso, la calotta glaciale è profonda quasi tre miglia.

L’attuale livello del mare è di circa 20 cm (quasi 8 pollici) sopra i livelli preindustriali ed è accusato di un aumento delle inondazioni costiere.

Per circa 2000 anni fino alla fine del 1800, i livelli globali del mare rimasero quasi statici con piccole fluttuazioni.

La combustione di combustibili fossili è aumentata durante la Rivoluzione industriale a metà del XVIII secolo, aumentando i livelli di anidride carbonica (CO2) nell’atmosfera. Il gas serra assorbe il calore dal sole e lo intrappola, riscaldando l’atmosfera e il pianeta.

Il nostro pianeta in rapido riscaldamento fa salire i livelli del mare su due fronti. Le temperature più calde fondono le calotte glaciali e i ghiacciai, portando il deflusso a fluire negli oceani. L’oceano assorbe anche il calore in eccesso dalle emissioni di gas serra e l’acqua calda si espande, occupando più spazio dell’acqua fredda.

Il tasso annuale di innalzamento del livello del mare è quasi raddoppiato dal 1990.

In precedenza, gli scienziati trovavano difficile studiare l’estensione dell’instabilità della calotta glaciale antartica, ma le tecnologie migliorate stanno permettendo una maggiore comprensione dei cambiamenti nel ghiaccio e nei dintorni del continente.

A gennaio, una sonda progettata per cercare la vita aliena sulla Luna Europa di Giove è stata testata dagli scienziati che lavorano a Thwaites.

Il robot cilindrico è stato abbassato in un buco profondo 600 metri di soli 35 cm di diametro per misurare le acque che si muovono sotto la superficie del ghiacciaio.

Ha misurato le temperature e anche la turbolenza dell’acqua – un mezzo per testare la miscelazione di acqua dolce di fusione dal ghiacciaio e acqua salata dall’oceano. La turbolenza consente agli scienziati di comprendere il tasso di fusione e quindi la stabilità complessiva del ghiacciaio.

L’ultimo avvertimento sui ghiacciai in scioglimento dell’Antartide arriva in mezzo a un’ondata di calore da record dall’altra parte del pianeta nell’Artico.

Entrambe le regioni dell’Antartico e dell’Artico si stanno riscaldando più velocemente del resto del mondo, ma nell’Artico le temperature hanno raggiunto livelli record, con un allarmante massimo di 38 ° C registrato in Siberia a giugno.

Le alte temperature hanno alimentato centinaia di incendi e le autorità russe hanno dichiarato situazioni di emergenza in sette regioni.